Maya

Intervista ai Maya

Con questo articolo approfondiamo la conoscenza dei Maya, in gara con la canzone “Because”.

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LA CANZONE E VOTARLI!

 

Di cosa parla la canzone con cui partecipate al contest?

Non so se avete mai visto “Una lunga domenica di passioni”. In quel film la protagonista va alla ricerca spasmodica del suo ragazzo disperso in guerra e ogni volta che si trova di fronte ad una decisione da prendere si pone sempre nella condizione di dover scegliere cosa fare in conseguenza di alcuni eventi casuali. Ecco, Because parla un po’ di questo, della possibilità di scegliere e di fare le scelte giuste. Quelle scelte che ti portano dove volevi arrivare senza tanti perché.

 

Parlateci del vostro progetto/band. Che genere fate? Quali sono i temi principali delle altre vostre canzoni? Quali sono i vostri punti di forza e quali invece gli aspetti su cui volete migliorare?

Il nostro progetto nacque come duo basso & batteria nel 2014, ma col tempo si è creata una formazione un po’ più standard. Anche il genere si è evoluto con l’aggiunta di nuovi componenti e tutt’ora siamo in evoluzione.

Diciamo che una definizione chiara del nostro genere è difficile da dare, ma forse un alternative rock con influenze post rock può essere una descrizione buona.

Anche i testi di solito non hanno una linea guida, infatti i temi sono molti, ma ciò che li accomuna forse è il vivere i 25 anni come una adolescenza prolungata. Storie che un po’ tutti vivono, però con qualche consapevolezza in più vista l’età. Il tutto condito con qualche libera citazione tratta dal libro più recente che mi ha colpito.

Dobbiamo ancora lavorare molto, ma penso che il nostro punto di forza sia la coesione del gruppo. La voglia di lavorare, di studiare arrangiamenti con diversi punti di vista. Forse anche le sonorità corpose potrebbero essere un altro punto di forza. Come dicevo, dobbiamo lavorare ancora molto soprattutto nella situazione live proprio perché le nostre sonorità sono un po’ difficili da gestire.

 

Avete 3 desideri per migliorare la scena musicale livornese. Cosa chiedete? 

Potrei rispondere con i soliti cliché, ma tanto serve a poco perché non è Livorno che ha dei deficit, anzi! Penso che il punto di vista sia sbagliato. Quindi direi suonare, suonare, suonare. Sempre e DOVUNQUE. Forse questo basterebbe a migliorare le cose.

 

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LA CANZONE E VOTARLI!

Lascia un commento